Vai al numero precedenteVai alla prima paginaVai al numero successivo

Vai alla pagina precedenteVai alla prima pagina dell'argomentoVai alla pagina successiva

Vai all'indice del numero precedenteVai all'indice di questo numeroVai all'indice del numero successivo
Scrivi alla Redazione di NautilusEntra  in Info, Gerenza, Aiuto
 
redarrowleft.GIF (53 byte) Arte Maggio 2002 (a cura di Giovanna Grossato)


ROMA , Museo Nazionale d’Arte Orientale – L’Arte Mammelucca. Splendore e magia dei Sultani. – 14 maggio / 30 giugno

La mostra allestita al Museo Nazionale d’Arte Orientale di via Merulana 248, viene proposta nell’ambito del progetto "L’arte Islamica nel Mediterraneo" realizzato da Museo Senza Frontiere con il contributo dell’Unione Europea. Il progetto ha giÓ preso in considerazione il vasto sistema culturale dedicando mostre all’arte del Marocco (Il Marocco andaluso), della Tunisia (Ifriqiyda), della Spagna ((L’arte mudejar), della Giordania (Gli Ommeyyadi), del Portogallo (Nelle terre della mora incantata). E’ ora la volta dell’Egitto nel comune obiettivo della valorizzazione del patrimonio artistico di origine islamica.

Applicando una nuova concezione museale che presenta in situ le opere selezionate, contestualizzandole nell’ambiente storico originario, questo progetto ha permesso di realizzare sulle rive del Mediterraneo un immenso museo all’aperto dedicato all’arte islamica e alla storia del Mediterraneo a partire dal VII secolo d.C. fino all’avvento dell’impero Ottomano.

Il visitatore delle mostre Ŕ guidato dal catalogo della mostra edito da ELECTA che, al contempo costituisce una guida tematica per un’innovativa proposta di viaggio culturale. Le mostre Museo Senza Frontiere sono concepite da studiosi del posto e offrono ad ogni paese la possibilitÓ di raccontare la storia dal proprio punto di vista.

np99_riga_fondo.gif (72 byte)

                                           Copyright (c)1996 Ashmultimedia srl - All rights reserved