Vai al numero precedenteVai alla prima paginaVai al numero successivo

Vai alla pagina precedenteVai alla prima pagina dell'argomentoVai alla pagina successiva

Vai all'indice del numero precedenteVai all'indice di questo numeroVai all'indice del numero successivo

Scrivi alla Redazione di NautilusEntra  in Info, Gerenza, Aiuto
 
redarrowleft.GIF (53 byte) Arte Gennaio 2002 (a cura di Giovanna Grossato)


BERGAMO – "La collezione Rau. Sei secoli di grande pittura europea" Accademia Carrara – 31 gennaio / 1 maggio 2002

Si tratta di un’occasione unica per visitare in Italia 110 capolavori in tournÚe mondiale provenienti da una selezione di opere del collezionista, medico pediatra tedesco, Gustav Rau (1922). L’esposizione, che copre un periodo che va dal XV al XX secolo, Ŕ curata da Francesco Rossi e da Marc Restellini e porta le prestigiose firme di maestri quali Beato Angelico, Vittore Crivelli, Guido Reni, Cataletto, Bellotto, Tiepolo, El Greco, CÚzanne, Manet, Degas, Renoir, Pissarro, Sisley, Signac, Henry Toulouse-Lautrec, Severini, Redon, Klimt, Bonnard, Munch, Moranti.

La mostra giunge a Bergamo dopo essere stata a Parigi, Rotterdam, Colonia, Monaco e proseguirÓ successivamente per BogotÓ e Sidney.

Gustav Rau, dopo avere dedicato la sua vita di medico alle popolazioni africane pi¨ povere, ha donato all’UNICEF l’intera sua collezione che consta di circa 800 opere; questi appuntamenti espositivi internazionali sono mirati a diversi progetti umanitari tra cui, quello di Bergamo, ha lo specifico obiettivo di raccogliere fondi per lo Zambia, a favore dei bambini resi orfani dall’AIDS.

np99_riga_fondo.gif (72 byte)

                                           Copyright (c)1996 Ashmultimedia srl - All rights reserved