Vai al numero precedenteVai alla prima paginaVai al numero successivo

Vai alla pagina precedenteVai alla prima pagina dell'argomentoVai alla pagina successiva

Vai all'indice del numero precedenteVai all'indice di questo numeroVai all'indice del numero successivo
Scrivi alla Redazione di NautilusEntra  in Info, Gerenza, Aiuto
 
redarrowleft.GIF (53 byte) Cinema Ottobre 2000  
 

Belle, balli e bulli

 

Alcol, donne da sogno, lap-dance e musica rock. Sono gli ingredienti del film post-adolescenziale "Le ragazze del Coyote Ugly", una specie di miscela fra Saranno Famosi e Cenerentola. Una storiella banale ma condita di un umorismo ed erotismo giovanile che va pi in l dei soliti film di amori collegiali

Il freddo dell'autunno viene riscaldato da una pellicola esplosiva, incendiata dalla pericolosa miscela costituita da alcolici e belle donne, accompagnata da una musica rock scatenata che diventa la vera e propria partitura di questo film divertente ed estremamente interessante sotto ogni profilo. Tenuto su se non addirittura 'pompato' da una colonna sonora letteralmente straordinaria, con grandi successi del passato come I need you tonight degli Inxs e The power degli Snap, Le ragazze del Coyote Ugly e' un film divertente in cui le suggestioni del cinema da videoclip si mescolano con il canovaccio antichissimo dell'ingenua ragazza di provincia che vuole fare fortuna nella Grande Mela. 

Luogo di questo incontro culturale diventa cosi' un bar alla moda di New York dove le giovani cameriere procaci e sensualissime, ballano sul bancone intrattenendo e servendo i clienti con uno stile unico, pensabile solo nei locali di tendenza. Un film post adolescenziale dall'elevata componente sexy in cui i sogni e le aspirazioni della protagonista, la nuova pupa di Hollywood Piper Perabo, seguono il ritmo lento e sognante di canzoni d'amore scritte come cantautrice. Cenerentola vedra' coronare il suo sogno d'amore con una bella casa discografica desiderosa di pubblicare un suo cd? Solo il finale potra' dirlo, mentre una regia attenta (quella di David McNally) e una produzione ancora piu' oculata da parte di Jerry Bruckheimer ha fatto si' che una storia decisamente prevedibile e banale diventasse in qualche maniera esemplare per il suo puntare a narrare con un forte senso dell'umorismo e una grande dose di erotismo, elementi di una trama che in qualche maniera potesse ricordare un Saranno famosi aggiornato, riveduto e corretto all'anno Duemila. 

In piu' Le ragazze del Coyote Ugly e' nato sul solco della moda dei film che piacciono agli adolescenti, cercando di spostare l'attenzione dal binomio classico amore e college andando, invece, a riposizionarsi su una piu' ardua eco del sogno americano, legato all'idea di dovercela fare con le proprie forze nonostante tutto e tutti. Ma nonostante il politicamente corretto, nonostante le lacrimosita' vecchia maniera del caso con il papa' John Goodman che si vergogna della figlia succinta intrattenitrice, e nonostante perfino l'insopportabile finta timidezza di cui - secondo copione - dovrebbe soffrire la protagonista, Le ragazze del Coyote Ugly e' un film piacevole in cui moda casual e bellezza giovanile si incontrano alla perfezione. Merito della regia, ma anche e soprattutto merito di queste bellissime giovani attrici capaci di rinnovare completamente il concetto di bar, al punto che per tutti potrebbero rimpiangere la mancanza di un locale del genere nella loro citta'. 

Certo le esagerazioni alcoliche sono tante e ancora di piu' sono le rocambolesche esibizioni al limite del soft porno, eppure questa intrigante pellicola e' stata decisamente capace di rinnovare in maniera adeguata all'importanza del nome del suo produttore (Bruckheimer e' l'uomo alle spalle del successo di film come Armageddon, The Rock, Con Air e di Fuori in Sessanta Secondi) una moda stantia come quella del cinema legato ai 'primi baci e oltre' al ballo della scuola. Tra donne bellissime e balli scatenati Il coyote ugly (il nome deriva dall'alzarsi dal letto dopo una sbornia e trovare come compagno / a uno sconosciuto / a, brutto / a come un coyote) di certo il bar che tutti vorremmo frequentare, perfino gli astemi…

Marco Spagnoli 

np99_riga_fondo.gif (72 byte)

                                           Copyright (c)1996 Ashmultimedia srl - All rights reserved