Vai al numero precedenteVai alla prima paginaVai al numero successivo

Vai alla pagina precedenteVai alla prima pagina dell'argomentoVai alla pagina successiva

Vai all'indice del numero precedenteVai all'indice di questo numeroVai all'indice del numero successivo
Banner di HyperBanner Italia
Scrivi alla Redazione di NautilusEntra  in Info, Gerenza, Aiuto
redarrowleft.GIF (53 byte) Arte Ottobre 2000 (a cura di Giovanna Grossato)

Sfogliando l'arte

 

"Kazimir Malevich e le sacre icone russe. Avanguardia e tradizioni", Electa editrice. L. 85.000

Il ricco catalogo che accompagna la mostra dallo stesso titolo, in corso a Palazzo Forti dal 7 luglio al 5 novembre 2000, Ŕ a cura di Giorgio Cortenova, direttore di Palazzo Forti, e della studiosa russa Evgenija Petrova con la collaborazione di Joseph Kiblisky. Esso contiene, in bilingue italiano-inglese, testi critici di T. Vilinbakhova, E. Basner, W. Guadagnino, M. Corradini, C. Casali, L. Michelangeli a corredo delle 100 opere illustrate, opere provenienti interamente dalle collezioni del Museo Statale Russo di San Pietroburgo. 
Le schede tecnico-critiche relative ai dipinti, i disegni, gli acquerelli e le porcellane di Malevich, curate da ricercatrici russe specializzate, sono tratte dal volume "Kazimir Malevich in the Russian Museum", Palace Editions, St.Petersburg 2000.



"Miniature e melodie gregoriane. Jubilate Deo", Edizione della Provincia Autonoma di Trento. Servizi Beni Librari e Archivistici.

Si tratta del catalogo della mostra al Castello del Buonconsiglio di Trento (15 luglio / 31 ottobre 2000), "Jubilate Deo", a cura di Giacomo Baroffio, Danilo Curti e Marco Gozzi. Esso si avvale di una prefazione di Giulio Cattin e di alcuni importanti saggi, oltre che dei tre curatori, anche degli specialisti Francesca Marzari (sulla illustrazione e decorazione dei manoscritti liturgici), Franca Petrucci (sui Messali Giuntini e sul Messale del 1509), Elide Bergamaschi e Luigi Meneghini (sulla musica nello spazio liturgico) e Daniele Torelli (sul canto piano e strumenti tra Rinascimento ed etÓ Barocca). La successione delle schede in catalogo rispecchia il percorso della mostra ed Ŕ basata sulla sequenza del calendario liturgico, suddivisa in undici sezioni: l'Avvento, Maria, il tempo di Natale, la Quaresima, la Pasqua, la Pentecoste, i Santi, le Diocesi, S.Ambrogio, Ordini mendicanti, Ordini monastici. Le schede dei libri in mostra sono curate da Salvatore de Salvo Fattor e compilate secondo criteri spiegati in appendice. 

“CÚsar Domela” , ed Skira – Catalogo della mostra omonima al museo Cantonale d’Arte Moderna: “CÚsar Domela. La forma dell’equilibrio”  16 settembre / 26 novembre 2000

Il catalogo a cura di Giovanni Battista Martini e Alberto Ronchetti, bilingue italiano-inglese, 184 pp, Ŕ introdotto da una biografia ampiamente documentata da immagini della lunga carriera artistica del pittore e scultore olandese. 

Segue la parte specificamente dedicata alla mostra con testi critici di Marco Franciolli e le tavole a colori delle opere esposte. 

Gli apparati  comprendono gli elenco delle personali e delle collettive dell’artista e una ricca bibliografia.

np99_riga_fondo.gif (72 byte)

                                           Copyright (c)1996 Ashmultimedia srl - All rights reserved